Sezione di Udine

Presidente dal 2005 al 2007
Nato a Talmassons il 14.03.1951 – Deceduto a Udine il 16.09.2008.

Negli anni ’80 prima e, successivamente, dal 1996 al 2001 ha ricoperto la carica di Consigliere sezionale.
È stato capogruppo di Sant Andrat del Cormor dal 1976 al 1991.
Ha svolto il servizio militare presso la SMALP di Aosta dal 10 luglio 1974 al 6 gennaio 1975 (76° corso). Conseguito il grado di sottotenente è stato assegnato al Btg. “Val Cismon”, Brigata “Cadore”, a Santo Stefano di Cadore. Collocato in congedo per ultimato servizio il 5 ottobre 1975.
Nel 1979 è stato promosso al grado di tenente.
È stato presidente della Sezione ANA di Udine dal 2005 al 2007.
Nell’ Adunata nazionale del 1996 è stato prezioso collaboratore ottenendo tra l’altro il messaggio di saluto del Pontefice.
Durante la sua presidenza ha avviato una raccolti fondi per la realizzazione di tre pozzi per l’acqua ad Herat in Afganistan (2006) ed è stato uno degli artefici delle celebrazioni per il 30° anniversario del terremoto (2006).
Ha stipulato una convenzione con il Comune di Pavia di Udine per adibire la caserma “Paravano” a magazzino della protezione civile della Sezione e ha acquisito nuovi mezzi, sempre per la protezione civile sezionale (carrello cucina, camioncino-gru, pulmino, ecc.).
Il suo mandato è stato caratterizzato anche dal supporto, con oltre 500 volontari, all’edizione mondiale della corsa su strada “Maratonina” (2007) ed al sostanziale contributo per la riuscita del raduno nazionale AFDS (che però si è tenuto nell’aprile del 2009, dopo il cambio di presidenza).
Ha supportato l’iniziativa per il “Coordinamento Giovani”, con il 1° incontro reduci/giovani ANA ed il romanzo “Memorie dimenticate” e sponsorizzato lo spettacolo “Cos’è gli alpini” che e’ stato messo in scena in varie località d’Italia e trasmesso anche su televisioni locali (2007).
Infine ha avviato contatti con i comandi militari per festeggiare l’anniversario della Brigata Alpina “Julia” ed è stato un fervente sostenitore della candidatura di Udine per l’Adunata nazionale del 2009, purtroppo sfumata a favore di Latina.

Login